lunedì 24 giugno 2013

Il mal d'amore



http://img.auctiva.com/imgdata/1/3/9/7/1/6/5/webimg/381002316_o.jpg Vladimir Volevog


Ai nostri tempi
più non esiste il mal d'amore
ora ci si difende
con il chiodo schiaccia chiodo
ma alle fanciulle dell'800
questo male le colpiva di frequente.

Io credo di sapere cosa sia
questo male così subdolo e sottile
che s'insinua nelle corde del cuore
e le fa vibrare di dolore.

Vorresti lenirlo ma invano
da sola non lo puoi curare
è chi l'ha procurato che deve intervenire
perché tu possa liberartene e guarire.

Il mal d'amore
un male insidioso
che toglie luce ad ogni cosa
lascia polvere di sogni sulla dita
e spegne ogni volontà di vita.

Marilicia 13/04/2013

16 commenti:

  1. Ciao Marilicia, bella descrizione poetica del mal d'amore,molto vera, secondo me esiste ancora anche oggi, come diceva la canzone di Donatello... Prende solamente il cuore, questa malattia d'amore, non ha senso senza te...
    ciao grazie, buona giornata rosa, baci.)

    RispondiElimina
  2. Grazie Rosa, sono molto felice dei tuoi commenti.
    Si, ti posso garantire che la malattia d'amore esiste ancora...

    Un abbraccio e buon pomeriggio.
    Marilicia.

    RispondiElimina
  3. Ciao, il mal d'amore esisterà sempre.

    Piacere di conoscerti.

    RispondiElimina

  4. Sono d'accordo con te.
    Benvenuta, piacere tutto mio.

    RispondiElimina

  5. Realistica descrizione del mal d'amore.
    Penso che ancor oggi si soffre.

    Buone vacanze,
    arrivederci a Settembre
    Rakel

    RispondiElimina
  6. Si Rakel quando si è inamorati si soffre.
    Buone vacanze, carissima.
    Marilicia.

    RispondiElimina
  7. Una grande verità racchiusa in versi delicati, accorati, struggenti, intrisi della malinconia di chi ha vissuto la vita, provandone amarezze e disillusioni.
    Una prova a metà fra poesia e prosa, comunque riuscita ed efficace.
    Complimenti!

    RispondiElimina
  8. Grazie Guardiano del Faro, mi fa piacere il tuo commento.
    Un cari saluto.
    Marilicia.

    RispondiElimina
  9. Ops, volevo dire "un caro saluto"

    RispondiElimina
  10. Marilicia cara. Molto veritieri questi versi. Il mal d'amore solo chi lo ha provato lo può capire. Esiste ancora e non conosce età.
    Ti mando un amichevole abbraccio. Bruna. ciaoooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è vero ciò che dici, cara Bruna! solo chi lo patisce può capire...

      Un forte abbraccio,
      Marilicia.

      Elimina
  11. Feliz em conhecer seu blog
    seus poemas são belíssimos.
    Um feliz final de semana beijos ,Evanir.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della visita, Evanir.
      Anche a te un felice fine settimana.
      Marilicia.

      Elimina
  12. Il mal d'amore di un tempo era più sentito perché non c'era la libertà di uscire dalla situazione di dolore cercando di divertirsi con gli amici.
    La tua poesia narra in versi quella realtà e quella odierna. La sofferenza, in ogni caso, resta la stessa.
    Complimenti, mia cara

    RispondiElimina
  13. Quando il mal d'amore è reale, anche la compagnia degli amici non è gradita.
    Si vuole stare da soli per crogiolarsi nel dolore e piangere in solitudine.
    Ciao Mimosa, un grosso bacio.
    Marilicia

    RispondiElimina