venerdì 15 marzo 2013

Sapore di lacrime



 http://conlematite.altervista.org/
  

Sapore di lacrime
sulle labbra,
che la lingua sugge
come il miele d'un bacio:
il bacio della tristezza.

A lungo permane
il gusto sapido sulle papille,
malgrado le labbra serrate
per frenare
il fluire del dolore.

Dolce,
un torpore mi culla,
e piano,
la tensione s'allenta.
M'abbandono al sollievo
e serena, ti sogno!

Marilicia 03/01/2013

10 commenti:

  1. Avvolgente musicalità che rapisce anima e cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo, sempre carina con me.
      Un sorriso.

      Elimina
  2. Versi sempre splendidi, meravigliosi che lasciano nel cuore il gusto salato delle lacrime ma che dissetano lo spirito riempiendolo di grandezza e di amore, di quell'amore che è alla base della vita.
    Marilicia sei sempre meravigliosa ed il tuo fascino mi incanta!
    Con grande simpatia ti abbraccio
    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte

    1. I tuoi complimenti Giorgio, mi lusingano e mi danno gioia.
      Sei sempre molto gentile, Grazie.
      Ti abbraccio anch'io, con simpatia.
      Marilicia.

      Elimina
  3. Ciao Marilicia passando da Alter Ego ho letto la tua bellissima poesia, e voglio complimentarmi per questo tuo blog dove le soavi parole D'amore riempiono gli angoli tristi di dolore.
    ti auguro una buona domenica
    Tiziano.

    RispondiElimina
  4. Benvenuto Tiziano.
    Le tue patole gentili mi fanno piacere. Grazie!
    Buona domenica.
    Marilicia.

    RispondiElimina
  5. ciao carissima, spero che le lacrime lascino presto posto ad un sorriso, sai bene come dico: 'dopo la tempesta torna il sereno'....un bacione

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Guai non fosse così, cara Fiore.
      Non si può sempre piangere, ma nemmeno sempre ridere.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  6. E' davvero molto bella. Coinvolgente. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Anyanka.
      Grazie del commento.

      Elimina